IMPROVVISAZIONE TEATRALE

 La scuola è rivolta a chi desidera diventare attore improvvisatore a livello amatoriale e professionale e a coloro che vogliono, attraverso il percorso ludico formativo, migliorare la consapevolezza di se stessi e l’interazione con gli altri.
Riconoscersi, Esprimersi, Creare.
Conoscere e far conoscere la propria creatività ed espressività. Superare eventuali blocchi emotivi e schemi ormai obsoleti. Entrare in ascolto con se stessi e con gli altri. Migliorare la presenza scenica. Stabilire un rapporto con il pubblico e con l’ambiente circostante. Raccontare una storia. Allenare la reattività e le associazioni logiche. Fare esperienza con le emozioni, gli stati d’animo, i rapporti, le relazioni. Sperimentare i meccanismi della comicità. Curare le azioni, le attività fisiche in scena e relazionarsi con gli ambienti e i luoghi creati.
Saranno  introdotti elementi di mimo, di clown e di attenzione sull’uso della voce e delle posture fisiche.
Massimo Ceccovecchi Ass. Verbavolant

PROGETTO BAMBINI

IMPROVVISAZIONE TEATRALE
L’improvvisazione diviene strumento per “giocare al teatro” ma anche motore per liberare la fantasia; i ragazzi impareranno l’importanza del gruppo come unica entità per costruire insieme storie, scopriranno le loro naturali attitudini ed anch’esse diverranno strumento di gioco e di scambio. La metodologia dell’improvvisazione permette ai ragazzi di esplorare universi incredibili attraverso aspetti socio-pedagogici e teatrali.
Massimo Ceccovecchi Ass. Verbavolant

LET’S PLAY
da 4 anni – Laboratorio di giochi, canti, balli, drammatizzazioni, filastrocche e tanto altro in inglese
da 7 anni – Per sviluppare tutte le abilità espressive: il ballo, il canto, l’uso della voce, la coordinazione, il ritmo. L’apprendimento della lingua straniera sarà un gioco divertente e naturale; un approccio creativo con il quale l’inglese diventa il mezzo di relazione nel gruppo. Un laboratorio di giochi e teatro, per acquisire padronanza della lingua inglese memorizzando le battute, i costrutti ed i vocaboli, fino a diventare “attori” per lo spettacolo finale
Natalia Cavalleri

MUSICA

DANZA & BALLO

TEATRO

ARTI VISIVE

SPORT & BENESSERE

PROGETTO BAMBINI